Riqualificazione energetica: come ristrutturare casa per risparmiare denaro ed energia

Eccola qui: la casa dei tuoi sogni. L’hai desiderata tanto, cercata ancora di più e ora finalmente è tua. Manca “poco”: devi pensarla, ristrutturarla e arredarla proprio come vuoi tu.

Ma aspetta: in un momento così delicato per il clima (e il portafogli) non ti piacerebbe avere una casa smart, costruita appositamente per farti risparmiare energia e di conseguenza sulla bolletta? La ristrutturazione è il momento perfetto per migliorare il valore della tua casa agendo d’anticipo e senza fare grossi investimenti.

Vuoi una casa ad alto risparmio energetico? Ecco come renderla efficiente.

Ristrutturare casa e risparmiare energia: attenzione all’isolamento termico

Durante la ristrutturazione, agire sull’isolamento termico della struttura è uno dei primi interventi che può dare la svolta ai futuri consumi energetici e tagliare fin da subito i costi in bolletta. Mantenere una buona temperatura all’interno di casa, evitare troppa umidità e di disperdere energia ha buoni effetti, tra l’altro, non solo sull’economia familiare ma anche sul benessere in casa.

L’obiettivo dell’isolamento termico è quello di trattenere il più possibile calore all’interno dell’abitazione, quindi il primo step è sicuramente ridurre al minimo gli spifferi. In breve: agire su porte e infissi. Sostituire vecchie porte e finestre con modelli moderni, in acciaio e pvc, fa risparmiare fino al 10%.

Il plus? Se possedete una mansarda o una casa indipendente, lavorare sull’isolamento del tetto in questa fase – meglio fare più lavori possibili ora – porta un risparmio fino al 12%. Operare sull’isolamento termico è un vero e proprio investimento che a lungo termine vi farà avere un sensibile risparmio sulla bolletta e farà bene all’ambiente.

Risparmio energetico: sostituzione degli impianti durante la ristrutturazione

Sapevi che ben oltre il 75% del costo energetico che pesa sul bilancio familiare è da imputare a riscaldamento e acqua calda? Già agire sull’isolamento termico porta dei grossi benefici, ma durante una ristrutturazione il secondo passo per costruire una casa efficiente anche dal punto di vista energetico – e pesare molto meno sul portafoglio – riguarda la sostituzione degli impianti.

Sostituire la vecchia caldaia con una di ultima generazione, una caldaia a condensazione ad esempio, permette di risparmiare fino al 30%, senza parlare dei vantaggi in termini di sicurezza.
La caldaia a condensazione in particolare non ha bisogno neanche di modifiche strutturali e un tecnico professionista e qualificato può sostituirla in breve tempo. A seconda delle esigenze di ognuno poi, ci sono altre soluzioni, come le pompe di calore, che riscaldano e raffreddano gli ambienti di casa sfruttando un sistema acqua-aria con un alto risparmio energetico.

Ancora, con un sistema integrato di pompe di calore e caldaia a condensazione, un cosiddetto sistema ibrido, si può ottenere il meglio da entrambe le tecnologie, garantedoci sicurezza, risparmio e comfort termico in un’unica soluzione. Un sistema ibrido è un sistema intelligente e “autonomo”, che si autoregola quotidianamente tarandosi sul fabbisogno termico: di conseguenza grazie a questo impianto non si sprecano mai né energia né soldi.

Ristrutturare casa nel 2019 e risparmiare: il trend delle energie rinnovabili

Esatto: se vuoi ristrutturare casa nel 2019 non puoi proprio fare a meno di ragionare in termini non solo di risparmio energetico ma anche di benessere ambientale. Gli impianti di energia rinnovabile si fanno sempre più sofisticati, ma anche più convenienti: tante sono infatti le detrazioni o i bonus per installare pannelli solari e altri impianti con il supporto statale.

Installare i pannelli solari aiuta a produrre non solo energia elettrica ma anche acqua calda sanitaria, con un occhio all’ambiente e uno alla bolletta. Con impianto fotovoltaico “nutri” di energia impianti di illuminazione ed elettrodomestici. E per il riscaldamento? Una caldaia a biomassa più fonti di energia alternative (ad esempio pellet) sono la combinazione perfetta per risparmiare e inquinare il meno possibile.

Riassumendo: se è arrivato per te il momento di ristrutturare casa e vuoi risparmiare sulla futura bolletta dell’energia, ecco i tre punti su cui lavorare:

  1. isolamento termico (infissi e porte);
  2. impianti nuovi (caldaia);
  3. energie rinnovabili.

Il quarto punto? Affidarti a dei professionisti della ristrutturazione di interni, che possano occuparsi di ogni fase della ristrutturazione di casa tua dalla A alla Z, dalla progettazione degli impianti fino alla manutenzione periodica. Se stai cercando un’impresa che faccia questi e molto di più, affidati a noi. Qui in Zena Costruzioni abbiamo il tuo stesso sogno: creare una casa su misura per te.

2019-10-29T10:37:36+00:00Comfort abitativo|

Chiama ora